Vino, olio e…..Genio

Il Montalbano fonte d’ispirazione per Leonardo da Vinci, fra vigneti, olivi e arte………………Strada dell'Olio e del Vino del Montalbano - Le Colline di Leonardo

Nel logo della Strada dell’Olio e del Vino del Montalbano – Le colline di Leonardo, compare metà Uomo vitruviano. È un doveroso omaggio al genio di Vinci che, legato al paese natale e alle sue colline, vi trovò ispirazione per alcune opere. E così, natura, cultura, gastronomia e la più alta arte vanno a braccetto per le colline di questa Strada.

È stata fondata nel 2004 dalla Provincia di Pistoia, da 8 dei 9 Comuni del Montalbano (Capraia e Limite, Cerreto Guidi, Lamporecchio, Larciano, Monsummano Terme, Quarrata, Serravalle Pistoiese e Vinci), dal Comprensorio empolese-valdelsa, dalla Camera di commercio di Pistoia, dalle associazioni delle categorie agricole delle Province di Pistoia e Firenze e da circa 120 aziende del territorio. Particolare attenzione è stata riservata fin dall’inizio alla cartellonistica della Strada, al sito e a una guida cartacea, cioè gli strumenti fondamentali per far conoscere il territorio.

Per la sua valorizzazione, «partecipiamo a fiere e manifestazioni, in Italia e all’estero.

brigidini

Siamo stati negli Usa, ma anche in Polonia; ci dedichiamo ai paesi emergenti, fonte di nuovi flussi turistici. Presentiamo i nostri prodotti: il vino, ma soprattutto l’olio», e poi salumi, cioccolato e brigidini.

Sul vino si cimenta la Toscana intera, con le aree che tutti conoscono; anche qua, peraltro, esistono prodotti di pregio: il Bianco della Val di Nievole Doc, il Bianco Empolese Doc, il Chianti Montalbano Doc (il Montalbano è anche sottozona del Chianti) e il Vin Santo della Val di Nievole.

«Ma è l’olio la peculiarità più importante del nostro territorio». L’olio di Montalbano rappresenta una «sicura eccellenza», uno dei migliori oli toscani, e quindi italiani.

Inoltre l’olivo è una caratteristica e una qualità del paesaggio. La Toscana è conosciuta per l’arte e per il paesaggio; «immaginiamoci le nostre colline senza gli olivi. Se non salvaguardiamo le aziende che producono l’olio, e che difendono il territorio, preservandolo da decadenza e da eventi naturali negativi, mettiamo a rischio una delle componenti fondamentali della toscanità nel mondo».

Percorsi per tutti

«Abbiamo “organizzato” il Montalbano dividendolo in alcuni percorsi che, agli occhi di turisti e appassionati, valorizzano le sue specificità storiche, archeologiche, naturalistiche, termali, gastronomiche». Qua intorno, vivono un paio di milioni di persone (le province di Firenze, Prato, Pistoia, Lucca), molte delle quali non conoscono quasi per niente le ricchezze che hanno dietro casa: «da noi, c’è tutto per tutti».Strada dell'Olio e del Vino del Montalbano - Le Colline di Leonardo

Lungo il percorso archeologico e storico, c’è anche Carmignano che, pur essendo un Comune del Montalbano, non è compreso in questa Strada (rientra in quella dei Vini di Carmignano e dei Sapori tipici pratesi – cfr. “Informatore” del febbraio 2012), ma «è comunque tappa nodale del nostro percorso archeologico e storico», col museo di Artimino, le tombe di Montefortini, il Barco Reale (riserva di caccia medicea, circondata da un muro lungo 50 chilometri, di cui 30 ancora esistenti), la Visitazione del Pontormo e tanti altri tesori.

Fra i beni storici del Montalbano, annoveriamo una buona parte delle residenze medicee toscane: la villa dei “cento camini” ad Artimino, quella di Cerreto Guidi (con le grandiose rampe del Buontalenti) che ospita il Museo storico della caccia e del territorio, quella di Poggio a Caiano, con il Museo della natura morta, la villa-fattoria di Monsummano Terme, e la Màgia a Quarrata, dove espongono artisti come Marco Bagnoli, Daniel Buren, Fabrizio Corneli, Hidetoshi Nagasawa.

Suggestivo il “sistema” dei castelli e quello delle pievi, con emergenze quali laVisitazione, una delle robbiane più importanti, nella Pieve di Santo Stefano a Lamporecchio.

Fra terme e boschi

Ragguardevole, infine, la ricchezza ambientale del territorio. Che dire di Monsummano e delle sue grotte (l'”ottava meraviglia del mondo”, secondo Giuseppe Verdi), sature di vapori benefici per varie patologie?

Chi ama le escursioni apprezzerà la parte boschiva, a monte della fascia degli oliveti: è quasi intatta, nonostante qualche incendio negli anni passati. Può essere agevolmente percorsa a piedi, perché esiste una rete di sentieri: spina dorsale è lo 00, che corre sul crinale fra Serravalle e Capraia e Limite, cui si raccordano quelli che si diramano da ogni località ai piedi del Montalbano; «e sono decine le persone che ogni domenica, a piedi o in mountain bike, li percorrono».

IL MUSEO
Tutto su Leonardo

vinciOspitato nella rocca dei Conti Guidi e nella palazzina Uzielli, espone una collezione di modelli di macchine e meccanismi realizzati su disegni e schizzi di Leonardo. È considerata “una delle raccolte più ampie e originali per la conoscenza critica” del genio di Vinci.

Si va dalla bicicletta alla mitragliera a ventaglio, da un battello spinto con ruote a pale ad argani e gru di vario tipo, dall’aereo a uno strettoio per olio, a fantastiche figure geometriche, quali il tetraedro vacuo e il dodecaedro stellato pieno.

Parte integrante del percorso museale sono piazza dei Guidi, ricreata su progetto di Mimmo Paladino e, davanti alla rocca, l’Uomo vitruviano suggestivamente interpretato da Mario Ceroli.

Da non perdere il magnifico panorama che si gode dalla Torre della Rocca.

aldo morelliL’intervistato: Aldo Morelli, presidente della Strada dell’Olio e del Vino del Montalbano – Le Colline di Leonardo

Strada dell’Olio e del Vino del Montalbano – Le Colline di Leonardo

Museo Leonardiano

Articolo scritto da Francesco Giannoni per L’Informatore Coop

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Olio, Sapori, Vino e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...